Caturegli Formica

“Lo spazio dell’opera è la vita stessa. Vedere la realtà in tutti i suoi lati… Quelli oscuri. Non si può fare, prima si deve vedere.” (BC)

Architetti radicali a Firenze, Beppe e Giovannella si trasferirono a Milano nell’82 per lavorare con Sottsass, Memphis e la rivista Terrazzo. La passione per i viaggi li ha portati ad un approccio antropologico del progetto che nasce dalle dicotomie fra sistemi industriali / artigianali, globali / locali, prodotti in serie / unici attraverso un lavoro molto eterogeneo dalla bioarchitettura al disegno di tappeti unici.